sabato 17 agosto 2013

Una canzone, infinite interpretazioni: Troy di Sinead O'Connor



Troy, di Sinead O'Connor del 1987.
É una canzone molto particolare sotto tanti punti di vista.
La durata di 7 minuti, molto lunga e rara per una canzone pop.
La forma fluida quanto discorsiva senza una vera e propria struttura con strofa e ritornelli etc. 
La grande dinamica e intensitá; man mano che procede prende ritmo e rabbia, la vocalitá passa da velata a urlata e persino distorta e la musica sostiene sempre di più con strumenti e volume.

Mi sono incuriosita e sono andata a cercare la storia di questa canzone.
Ho scoperto che qualche sito italiano la cita ma non parla della storia di questa song, per cui ho trovato informazioni su alcune interviste e annedoti sulla canzone in madrelingua.

Ascoltando o leggendo il testo, sembrerebbe scontato pensarla come una canzone d'amore, verso un uomo che ha un'altra donna ("Oh, does she love you /What do you want to do? /Does she need you like I do? / Do you love her? /Is she good for you? / Does she hold you like I do? ). In realtà con mia sopresa ho scoperto che parla della madre della cantautrice irlandese, da cui ha subito diversi abusi pesanti, anche sessuali.

Sono rimasta piuttosto shocckata sia dai particolari che ho letto che dalla mia diversa interpretazione, che non considero errata, ma diversa. É il bello di un'opera d'arte avere diversi punti di vista e diverse interpretazioni. Ognuno trae un suo significato.
Come autrice dei miei testi, cerco di fare in modo simile. Nelle mie canzoni metto stati d'animo, emozioni e pensieri, che si ispirano a situazioni vissute ma che possono essere lette in maniera diversa.
Questo é mettere (o cercare di mettere) l'essenza. I dettagli sono elaborati e immaginati da chi ascolta e per ognuno sono diversi. 
Una canzone, infiniti mondi.
L'arte é spettacolare!


___________________
Troy - traduzione italiana


Lo ricorderò
In un temporale di Dublino
Seduta lungo il prato d'estate
Riscaldandomi 

Lo ricorderò
Ogni notte inquieta
Eravamo cosi' giovani
Pensavamo che ogni cosa potessimo fare fosse giusta
Poi siamo partiti
Rapiti dai nostri tanti occhi
E mi ero chiesta dove fossi andato
Dimmi quando é morta la luce 

Ma risorgerai
Ritornerai
La fenice dalle ceneri
Imparerai
Risorgerai
Ritornerai
Essendo quello che sei
Non c'é altra Troy per te dove bruciare 

Non intendevo farti del male
Non intendevo dire certe cose che ho detto
Non avrei mai dovuto farti questo
La prossima volta terrò le mani a posto 

Oh, lei ti ama?
Che cosa vuoi fare?
Ha bisogno di te quanto ho bisogno io?
La ami?
E' buona con te?
Ti sostiene come faccio io?
Mi vuoi?
Dovrei lasciarti andare?
Lo so dici di volermi bene
Ma a volte mi chiedo se dovrei crederti

Oh, io ti amo
Dio, ti amo
Ucciderei un drago per te
Morirò
Ma risorgerò
E ritornerò
La fenice dalle ceneri
Ho imparato
Risorgerò
E mi vedrai tornare
Essendo quella che sono
Non c'é altra Troy per me dove bruciare
Ma avresti dovuto lasciare la luce accesa
Tu avresti dovuto lasciare la luce accesa
Non avrei dovuto riprovare
E tu non avresti mai dovuto sapere
E non avrei dovuto attirarti verso di me
E non avrei dovuto spingerti a riavvicinarti
Non avrei dovuto gridare
"No non posso lasciarti andare"
Che la porta non era chiusa
No non avrei dovuto spingerti verso di me
No non avrei dovuto baciare la tua faccia
Non avresti dovuto chiedermi di sostenerti
Se non fossimo stati la dove sappiamo
Ma io lo so che tu volevi che io ci fossi
Ogni sguardo che lanciavi mi diceva questo
Ma avresti dovuto lasciare la luce accesa
Tu avresti dovuto lasciare la luce accesa
E l'inferno sarebbe svanito
Ma tu stai ancora bruciando
Non fa differenza quello che dici
Sei ancora un bugiardo/a
Sei ancora un bugiardo/a
Sei ancora un bugiardo/a
______________________________
I'll remember it 
And Dublin in a rainstorm 
And sitting in the long grass in summer 
Keeping warm 
I'll remember it 
Every restless night 
We were so young then 
We thought that everything 
We could possibly do were the right 
Then we moved 
Stolen from our very eyes 
And I wondered where you went to 
Tell me when did the light die 
You will rise 
You'll return 
The phoenix from the flame 
You will learn 
You will rise 
You'll return 
Being what you are 
There is no other Troy 
For you to burn 

And I never meant to hurt you 
I swear I didn't mean 
Those things I said 
I never meant to do that to you 
Next time I'll keep my hands to myself instead 
Oh, does she love you 
What do you want to do? 
Does she need you like I do? 
Do you love her? 
Is she good for you? 
Does she hold you like I do? 

Do you want me? 
Should I leave? 
I know you're always telling me 
That you love me 
Just sometimes I wonder 
If I should believe 
Oh, I love you 
God, I love you 
I'd kill a dragon for you 
I'll die 
But I will rise 
And I will return 
The Phoenix from the flame 
I have learned 
I will rise 
And you'll see me return 
Being what I am 
There is no other Troy 
For me to burn 

And you should've left the light on 
You should've left the light on 
Then I wouldn't have tried 
And you'd never have known 
And I wouldn't have pulled you tighter 
No I wouldn't have pulled you close 
I wouldn't have screamed 
No I can't let you go 
And the door wasn't closed 
No I wouldn't have pulled you to me 
No I wouldn't have kissed your face 
You wouldn't have begged me to hold you 
If we hadn't been there in the first place 
Ah but I know you wanted me to be there oh oh 
Every look that you threw told me so 
But you should've left the light on 
You should've left the light on 
And the flames burned away 
But you're still spitting fire 
Make no difference what you say 
You're still a liar 
You're still a liar 
You're still a lawyer