domenica 17 aprile 2016

Rami

Cascate del Doccione, foto scattata da me





Rami
come mani
si distendono per implorare il sole 
Pregando un altro caldo riflesso, 
mentre l'acqua scorre silenziosamente, in tumultuosi e torbidi colori.

Osservo assetata e impaziente sulla riva.
Traccio onde e graffio l'inafferrabile manto umido.

Attendo. 

Se anche quegli istanti non torneranno da me,
quel sapore non mi lascerà, continuerà a fluire in me,
avvolgendomi di dolce profumo primaverile