sabato 2 novembre 2013

Lume della ragione



Luce della ragione, devo capire a cosa servi.
Non illumini le mie azioni e non scaldi il mio cuore.
Lambisci pagine vuote che scappano accartocciandosi
Per nascondere parole che non ci sono, quelle che mancano e quelle che saranno.

I miei occhi si perdono nelle tue voluttuose ombre e le mie parole bruciano nella lussuria delle loro danze.

Non c'é confine tra luce e oscurità.
Si chiamano, si cercano, si avvolgono.