martedì 11 giugno 2013

Requiem

REQUIEM

Nella polvere
sarò sposa del fuoco
volerò diventando nell'aria,
accarezzando il grano
insinuandomi sinuosamente tra le fronde degli alberi

il salice piangente mi condurrà al fiume
in cui io nuoterò
come in un liquido amniotico inverso
leggera e impalpabile
attraverserò gli abissi dell'anima

Non ci saranno lacrime e parole
Solo la musica armoniosa del silenzio della natura
e con essa danzerò,
danzeremo
in una stanza buia attraversata da un raggio di sole
il pulviscolo sembrerà una miriade di luci
che danzeranno nell'eternità